Credito di imposta per i canoni di locazione degl immobili a uso non abitativo e affitto d’azienda – art. 28 DL Rilancio
Link per il video sul tema:
A CHI SPETTA
Soggetti esercenti attività di impresa, arte o professione, con ricavi o compensi non superiori ai 5 milioni di euro nel periodo precedente (2019); spetta anche agli enti non commerciali per le attività istituzionali
A QUANTO AMMONTA IL CREDITO
60% dell’ammontare mensile del canone di LOCAZIONE, LEASING, o di concessione dell’immobile ad uso non abitativo destinato allo svolgimento dll’attività industriale, commerciale, artigianale, agricola, di interesse turistico, o all’esercizio abituale e professionale dell’attività di lavoro autonomo.
Per l’AFFITTO D’AZIENDA è previsto il 30% dei relativi canoni.
QUALI CANONI
Si riferisce ai canoni dei mesi di MARZO, APRILE e MAGGIO
CONDIZIONI
 
NB:
1) Spetta a condizione che ABBIANO SUBITO UNA DIMINUZIONE DEL FATTURATO o DEI CORRISPETTIVI NEL MESE DI RIFERIMENTO DI ALMENO IL 50% RISPETTO ALLO STESSO MESE DEL PERIODO DI IMPOSTA PRECEDENTE;
2)  I CANONI DEVONO ESSERE STATI PAGATI;
3) NON E’ CUMULABILE CON IL CREDITO DEL DECRETO PRECEDENTE (CURA ITALIA)
QUANDO UTILIZZARLO
In compensazione nella dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta si sostenimento della spesa o in compensazione. Non concorre alla formazione del reddito.
A presto per altri aggiornamenti!