Con la scheda di oggi, vogliamo definire cosa sono le START UP INNOVATIVE e quali sono i vantaggi.

Le start up innovative sono società che hanno nel loro oggetto sociale in modo esclusivo o prevalente lo sviluppo, la produzione e commercializzazione di prodotti e/o servizi ad elevato contenuto tecnologico.

La disciplina delle start up innovative è contenuta nel DL 179/2012 agli artt. 25 – 31, con una modifica contenuta nelle L.99/2013 e L.33/2015 per ampliare il perimetro di accesso.

Vediamo le caratteristiche e le condizioni.

FORMA SOCIALE:

  • società di capitali residente in Italia (ai sensi dell’art. 73 del TUIR)

DURATA DELLA DISCIPLINA DI FAVORE:

  • quattro anni dal 20.12.2012 (se è stata costituita entro i 2 precedenti)
  • tre anni, se è stata costituita entro i 3 anni precedenti
  • due anni, se è stata costituita entro i 4 anni precedenti

REQUISITI GENERALI (cumulativi):

  • costituzione e svolgimento dell’attività di impresa da non più di 60 mesi
  • sede principale in Italia
  • oggetto sociale esclusivo o prevalente nell’ambito tecnologico
  • mancato superamento, a partire dal 2° anno di attività, del valore della produzione di 5 milioni di euro
  • mancata distribuzione di utili
  • costituzione NON derivante da fusione o scissione societaria o a seguito di cessione di azienda o di ramo d’azienda

REQUISITI SPECIFICI (almeno uno):

  • Spese di ricerca e sviluppo devono essere almeno pari al 15% del maggior valore fra costo e valore totale della produzione
  • impiego di dipendenti o collaboratori a qualsiasi titolo in percentuale uguale o superiore al terzo della forza lavoro complessiva, di personale in possesso del titolo di dottorato di ricerca
  • essere titolare o depositaria o licenziataria di almeno una provativa industriale relativa  ad una invenzione industriale, biotecnologica, purchè siano direttamente afferenti all’oggetto sociale

PUBBLICITA’:

  • è necessario essere iscritti in una apposita sezione del Registro delle Imprese della Camera di Commercio (previa autocertificazione del legale rappresentante che certifica che la società possiede i requisiti)
  • informazioni aggiornate ogni 6 mesi
  • entro 30 giorni dall’approvazione del bilancio (comunque entro 6 mesi dalla chiusura di ciascun esercizio) attestazione del mantenimento dei requisiti
  • entro 60 giorni dalla perdita dei requisiti, cancellazione d’ufficio dalla sezione speciale del Registro delle Imprese

QUALI AGEVOLAZIONI?

MINORI ONERI:

  • esonero dal diritto camerale
  • esonero dall’imposta di bollo per le pratiche camerali

DEROGHE DIRITTO SOCIETARIO:

– riduzione del capitale per perdite di oltre 1/3 si posticipa al secondo esercizio successivo la diminuazione al di sotto del limite; mentre la riduzione al di sotto del minimo legale viene rimandata all’esercizio successivo

DEROGHE DIRITTO FALLIMENTARE:

  • è esclusa dalle procedure di fallimento, concordato preventivo e liquidazione coatta amministrativa

AGEVOLAZIONI FISCALI:

  • possibilità di compensare il credito iva senza visto
  • non applicazione della disciplina sulle società di comodo ed in perdita sistematica
  • sgravi su assuzione di personale altamente specializzato
  • per le persone fisiche una detrazione di imposta pari al 30% dell’investimento effettuato fino ad 1 milione di euro e per le persone giuridiche una deduzione dall’imponibile IRES del 30% dell’investimento fino a 1,8 milioni di euro
  • esclusione della tassazione del 50% dei redditi derivanti dallo sfruttamento della proprietà intellettuale

AGEVOLAZIONI IN MATERIA DEL LAVORO:

  • abbassamento del costo del lavoro (credito di imposta per assuzione personale altamente specializzato)

 

Abbiamo terminato la panoramica. Segui i prossimi articoli, tratteremo temi e problematiche sempre interessanti!

 

Se sei interessato ad avere maggiori informazioni, contatta lo studio alla seguente email: franchi.studio@gmail.com saremo felici di poterti aiutare!